CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Giorno della Memoria” e anche Como si mobilita

Più informazioni su

Iniziativa in biblioteca e poi in serata il volume di Giorgio Cavalleri su questa pagina tristissima della storia. Il vice-sindaco Magni:”Iniziative diversificate e rivolte a più fasce di età per far capire il significato”.

 

 

 

 

 

Per non dimenticare mai in triste passato, una delle pagine più brutte della storia. Anche Como si mobilita per il “Giorno della Memoria”, istituito in Italia per ricordare lo sterminio e le persecuzioni degli ebrei e dei deportati nei campi nazisti. La data del 27 gennaio è una data simbolica: nel 1945 i soldati dell’Armata Rossa abbatterono i cancelli di Auschwitz e liberarono i prigionieri sopravvissuti allo sterminio del campo nazista. Il programma delle iniziative che è stato predisposto, con il contributo e la collaborazione del Comune di Como, prevede letture sceniche, dibattiti e conferenze e uno spettacolo al Teatro Sociale.

I primi appuntamenti si svolgeranno già oggi, venerdì 25 gennaio. “Sono state previste iniziative diversificate e rivolte a più fasce di età – spiega il vicesindaco e assessore alle Politiche Educative Silvia Magni – Il filo conduttore sarà unico e riprende gli obiettivi stessi del Giorno della Memoria, ossia realizzare momenti di partecipazione autentica e di riflessione attenta. Con questo spirito ci siamo fatti promotori e sostenitori dei diversi eventi che ci auguriamo vedano una numerosa partecipazione”.

Il programma degli eventi

– Oggi, ore 11.15 nel salone della Biblioteca comunale “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”, letture sceniche a cura di Christian Poggioni. L’iniziativa, promossa dalla Biblioteca comunale in collaborazione con il Centro Studi Schiavi di Hitler di Como, è rivolta agli studenti dell’Istituto Teresa Ciceri di Como.

– Oggi, ore 18 nel salone della Biblioteca comunale viene presentato il volume “Zingari, il sacrificio dimenticato” di Giorgio Cavalleri. In occasione del Giorno della Memoria 2013, le Acli di Como e la Fondazione Enaip Lombardia hanno pubblicato un piccolo opuscolo per ricordare  l’olocausto degli zingari, per dare memoria e dignità al  dramma e al sacrificio di tanti uomini,  donne  e bambini delle comunità romanès vittime del terribile genocidio ancora oggi spesso misconosciuto. Interverrano l’autore Giorgio Cavalleri, Silvia Magni, vicesindaco del Comune di Como, Luigi Cavadini, assessore alla Cultura di Como, Luisa Seveso, presidente provinciale Acli, Giambattista Armelloni, presidente Fondazione Enaip Lombardia. Ingresso libero.

Altre iniziative in programma per i prossimi giorni proprio in occasione del giorno simbolo di questo dramma, il 27 gennaio. Presentazione ufficiale in mattinata. A seguire altri lanci su CiaoComo.

 

Più informazioni su