CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pdl, ecco il simbolo con Berlusconi presidente

Più informazioni su

Oggi al Viminale il deposito del simbolo per le ormai vicine elezioni di febbraio. Il sindaco Tili non va in lista. Cambia la Lega Nord: ben quattro scritte sulla scheda elettorale e la figura di Alberto da Giussano.
 

 
 
 
Il Pdl correrà alle prossime elezioni con la scritta “Il popolo della libertà, Berlusconi presidente”. La conferma è arrivata oggi dopo il deposito del simbolo al Viminale. E sono due  simboli diversi per le politiche di febbraio: in tutta Italia per Camera e Senato correrà con la scritta ‘Il Popolo della Libertà, Berlusconi Presidente’. Nelle circoscrizioni estere di Camera e Senato la scritta sarà  Il Popolo della Libertà Centrodestra Italiano’. La coalizione di centrodestra è quindi composto da otto partiti: Pdl, la Lega Nord, il Grande sud insieme a Mpa, i Pensionati, Intesa popolare, Mir e La Destra di Storace. La coalizione di centrodestra al Senato si presenta con altri 4 partiti minori radicati nel territorio: si tratta del: “Basta tasse”, “Liberi da Equitalia”, “Lista del popolo” e “Rinascimento italiano”.

Per quanto riguarda i candidati comaschi, ormai sembra certo che il sindaco di Erba Marcella Tili non correrà nè per Camera, nè per Senato. Ma resterà a fare il primo cittadino della città brianzola. La Lega Nord, sempre oggi, è tornata al Viminale per cambiare uno dei simboli già  presenti, quello della Lega Nord e “Maroni Presidente”. La Lega, dunque, correra’ con il simbolo che comprende le scritte ‘Maroni’, ‘TreMonti’, ‘Padania’, ‘Lega nord’ e la figura di Alberto da Giussano .

Più informazioni su