CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Insulti razzisti alla giocatrice: tifoso condannato

Più informazioni su

 

Lo ha stabilito il giudice di Como nei confronti di un 32enne di Fino Mornasco, già allontanato dagli impianti sportivo con un Daspo. L’episodio, vergognoso, al Palasampietro nell’aprile del 2011. Nei guai anche tre supporters della Pallacanestro Cantù.

 

 

Dieci giorni di carcere, commutati in 2.500 euro di multa: è quanto ha deciso il giudice del Tribunale di Como per un 32enne di Fino Mornasco  che nell’aprile 2011 insultò con una frase razzista la giocatrice di basket di colore Abiola Wabara, impegnata al Palasampietro di Como nella gara tra il suo Geas e la Comense. L’episodio contestato al tifoso, un ultrà del Como già in precedenza colpito da Daspo, riguarda una frase pronunciata nei confronti della giocatrice (nella foto a lato), italiana a tutti gli effetti anche se figlia di genitori nigeriani. Per questo episodio la societò nerostellata, che quest’anno non partecipa più alla serie A1 di basket femminile, aveva ricevuto la squalifica del suo terreno per due turni.

A proposito di tifosi violenti, tre supporters della Pallacanestro Cantù sonon stati identificati e denunciati poer minacce e resistenza a pubblico ufficiale dalla Questura di Varese: gli agenti, infatti, li hanno ritenuti autori degli scontri successivi alla gara dello scorso 29 ottobre a Masnago tra la Cimberio Varese e la Chebolletta Cantù. I tre, che ora rischiano anche il provvedimento Daspo, sono ragazzi del canturino di 23, 20 e 25 anni.

Più informazioni su