CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Mia figlia è morta, mi servono i soldi per il funerale”

Più informazioni su

Una richiesta che ha commosso una pensionata di Magreglio, ma che in realtà era una truffa. L’hanno scoperta i carabinieri di Bellagio. Denunciata l’autrice, una 32enne di Lipomo. Era andata a casa dicendo di essere stata mandata dal parroco.

 

 

 

 

 

Un’altro tentativo di raggirare la buona fede delle persone anziane. Si è presentata a casa di una pensionata di Nagreglio in lacrime (finte) sostenendo che era stato il parroco a mandarla da lei. Ed ha chiesto, disperata, i soldi per il funerale della figlia appena morta. “Sa – le avrebbe aggiunto- sono in momentanea difficoltà. Poi appena li recupero lirestituisco…”. La pensionata, commossa, le ha dato un assegno da 300 euro che lei – la truffatrice – ha cercato di incassare a Canzo in uan banca dopo provato a cambiare l’importo della cifra: da 300 a 2.300 euro. Niente da fare. Il cassiere si è accorto e si è rifiutato di fare l’operazione, facendo comunque la segnalazione ai carabinieri. Ed i militari di Bellagio sono risaliti a lei anche se non è stato facile: denunciata per truffa. L’episodio risale al 15 novembre scorso. I militari sospettano che possa aver fatto lo stesso anche con altre persone in provincia. Per questo restano in attesa di eventuali altre denunce se sono state utilizate simile modalità per chiedere i soldi alle vittime.

Più informazioni su