CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cantù, ecco Anderson: domenica il debutto

Più informazioni su

Oggi la presentazione ufficiale del nuovo play della Chebolletta Cantù. La soddisfazione del Ds Arrigoni. La voglia matta del neo-arrivato:”Ho trovato una organizzazione perfetta: adesso voglio accontentare il coach”.

 

 

 

E’ stato presentato oggi il nuovo playmaker della chebolletta Cantù, Kevin Anderson, arrivato da pochi giorni in Italia per prendere il posto dell’infortunato Smith. Sddisfazione del direttore sportivo dei bianco- blu, Bruno Arrigoni nel presentarlo ai giornalisti: “Sicuramente la ricerca del nostro nuovo regista è stata lunga e con tanti intoppi. La discriminante iniziale era quella tra cercare un giocatore che, oltre a dare una mano a Tabu, potesse anche rivestire qualche altro ruolo nella squadra oppure concentrarci su un playmaker puro. All’inizio abbiamo aspettato un po’ per questo motivo, poi abbiamo scelto di ingaggiare un play di ruolo e abbiamo contattato Kevin. Ai tempi però la nostra offerta è stata declinata elegantemente perché il giocatore preferiva rimanere in D League. Poi, nei giorni dell’avventura complicata con Kitchen, abbiamo avuto la notizia che Anderson sarebbe uscito dalla D League e sarebbe stato disponibile a riprendere il discorso con noi”.

“Devo dire – ha continuato il direttore sportivo della Chebolletta (nella foto a lato con il giocatore in una immagini dal sito ufficiale del club)- che abbiamo trovato quasi subito una soluzione soddisfacente e abbiamo lottato con il tempo, le feste e tutti gli intoppi che ci possono essere. Grazie alla bravura del nostro Team Manager, Daniele Della Fiori, che ha gestito le varie problematiche  relative ai documenti, il giocatore è riuscito a prendere il visto in tempo. Ora manca solamente il nulla osta che abbiamo richiesto nei tempi e che dovrebbe essere già stato depositato in Federazione. Noi presumiamo quindi che domani la Fip, alla riapertura degli uffici, troverà il nulla osta insieme al tesseramento e alle carte relative al permesso di soggiorno. Questo dovrebbe dare ad Anderson la possibilità di giocare domenica contro Reggio Emilia in casa”.

La parola è dunque toccata al nuovo arrivato a Cantù: “La prima impressione è assolutamente positiva. Ho trovato un’organizzazione davvero professionale e tante persone pronte ad aiutarmi in tutto quello che mi serve. Ho conosciuto il coach, il presidente, ora devo solo continuare ad allenarmi con l’obiettivo di vincere tutto quello che è possibile. Mi sento un playmaker puro, – ha continuato Anderson –  ma se serve posso anche realizzare dei punti. Cercherò di fare ciò che è utile alla squadra per vincere: correre, se è necessario, oppure trovare le giuste soluzioni anche a ritmi più bassi. Il coach mi ha chiesto di essere un ragionatore e un leader e ovviamente voglio soddisfarlo”.

Più informazioni su