CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Benvenuto 2013. E ci sono subito tanti rincari!

Più informazioni su

 

In una situazione già molto difficile per le famiglie comasche, ecco la mappa degli aumenti che scatterà dal 1° gennaio. Poste, conti correnti per aziende e multe le più colpite. Il dettaglio.

 

 

 

 

Canone Rai, l’autostrada (non tutte, ma quasi…), i conti correnti per le aziende, i bonifici, le lettere e sopratutto le multe. Dal 1° gennaio – la prossima settimana – ecco la brutta sorpresa di inizio anno che riguarda da vicino anche i comaschi. Rincari su rincari per mettere ulteriormente in difficoltà le famiglie lariane, molte delle quali già alle prese con l’incognita lavoro.

Il dettaglio mette i brividi. Ecco cosa aumenterà fra pochi giorni.

POSTE

Francobolli per le cartoline da 60 a 70 centesimo, lettera standard da 1,40 a 1,90, canone bancoposta da 30 a 48 euro annue. Previsti rincari anche per i bonifici.

CANONE RAI

Costo di 113,50 euro per il 2013, 1,50 euro in più rispetto al 2012. Poca roba, d’accordo, ma cresce pure questo. Pagamento da effettuare entro il 13 gennaio.

AUTOSTRADA

La A9 è già tra le più care d’Italia. Attualmente 2 euro a Como sud il pedaggio, 0,70 al casello di Fino Mornasco. Gli aumenti riguarderanno in particolare le tratte venete e della Valle d’Aosta anche se il Consiglio dei Ministri potrebbe riservare – in questi giorni – qualche “ritocco” anche sulle già elevate tariffe della A9.

CONTI CORRENTI

Aumento per il costo del bonifico, società ed aziende – per avere un conto loro intestato – dovranno pagare 100 euro all’anno al posto degli attuali 73,8 (rincaro di oltre il 26%).

MULTE

Crescita per le infrazioni più frequenti. Divieto di sosta da 39 a 41 euro, eccesso di velocità (fra i 10 ed i 40 km/h) da 159 a 168 euro, non usare la cintura costerà 80 euro (attualmente 76 ndr), mentre l’uso del telefonino verrà punito – oltre a cinque punti in meno sulla patente – con 161 euro (attualmente 152).

 

Più informazioni su