CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Libertas torna a vincere, Natale da capolista

Più informazioni su

La squadra di Della Rosa subito a segno dopo il ko sardo: superato il Cisano in quattro set. La siddisfazione dei dirigenti per un campionato di vertice. Il coach:”Abbiamo vinto una partita non facile”.

 

 

Cantù si rialza subito dopo il ko di Sant’Antioco e torna al successo chiudendo il 2012 in testa alla classifica del campionato di volley maschile di B2. Ieri sera, al Parini, successo per 3-1 ai danni della Dianetics di Cusano Bergamasco e comando solitario della graduatoria. A partire meglio nel primo parziale sono gli ospiti che si portano subito avanti 2-0 ma Cantù con un contro break riporta immediatamente il set sui binari della parità. Cisano tenta un nuovo allungo sul 6-3 con  l’attacco di Perazzolo toccato dal muro di De Luca. I bergamaschi restano avanti e si portano in vantaggio 8-5 alla prima pausa tecnica. Cisano, guidata da un super Perazzolo resta avanti di 3 lunghezze con Cantù che non riesce a trovare le misure adatte per fermare gli orobici. Della Rosa sostituisce Bellini con Dordei (nella foto a lato di Simone Milanta in azione nella gara di ieri). Ma è ancora Perazzolo da posto 4 a mandare le squadre alla seconda sospensione tecnica: Cisano è avanti 16-14. De Luca si iscrive alla sfida tra i due opposti e riporta il match in parità a quota 16, con il coach orobico Marchesi che ferma il gioco per il primo time out discrezionale. Robbiati a muro sigla il primo sorpasso di serata della Cassa Rurale ma Cisano torna in parità. Le squadre si rispondono colpo su colpo e sul 23-22 Cisano, Massimo Della Rosa ferma il gioco per parlare con i suoi. Un attacco da posto 2 di Perazzolo da il primo set point agli ospiti, annullato però da Ruggeri. Si va ai vantaggi e a spuntarla è Cisano, che vince 26-24, a causa di un’invasione dell’attacco canturino.

Dordei viene confermato nel sestetto del secondo set, che vede Cantù scattare subito sul 2-0. Gli scambi sono molto lunghi e Cantù allunga ancora sul 5-1, costringendo Marchesi a fermare il gioco. Cisano all’uscita del time out accorcia il divario ma Cantù, non senza difficoltà si porta in vantaggio al primo tempo tecnico (8-5). Cantù allunga ancora alla ripresa delle ostilità e va sul +6 (12-6) col muro di Dordei su Perazzolo. Lo schiacciatore canturino concede il bis portando Cantù sul 7 e costringendo Marchesi a fermare ancora il gioco. Cantù però continua a spingere e si va al secondo tempo tecnico con la Cassa Rurale che ha doppiato gli ospiti (16-8). Cantù allunga ancora e va sul 23-12 guidata da un ottimo Dordei. L’attacco di De Luca da posto quattro da a Cantù il primo di undici set point, convertito immediatamente dall’ace di Dordei. Il set finisce 25-13 in favore di una Cantù ritrovata.

Il terzo parziale stenta a decollare con Cantù che prova il primo allungo sul 5-3 ma Cisano che riesce subito a riportare la contesa in parità e a mettere la freccia sul 7-6. Alla prima sospensione tecnica le squadre sono divise da una sola lunghezza, con gli ospiti avanti 8-7. Gli ospiti continuano a viaggiare spinti da un ottimo Riva. Il match sale di tono e il pubblico del Parini gradisce lo spettacolo offerto dalle due formazioni. Riva e Dordei continuano a rispondersi colpo su colpo, seguiti poi da tutti gli altri protagonisti del match. Cantù però tenta di allungare. Un punt di Robbiati manda le squadre al secondo time out tecnico con Cantù che ottiene un break di vantaggio (16-14). Alla ripresa del gioco Cisano chiude un parziale di 3-0 che la porta sul 17-16 e costringe Max Della Rosa al primo time out discrezionale. Cantù si riporta avanti di due lunghezze 20-18 dopo degli scambi bellissimi con le due squadre che hanno una grandissima voglia di vincere. Un primo tempo di Robbiati a dare tre set point a Cantù (24-21). Marchesi chiama time out ma è ancora Robbiati a chiudere il parziale sul 25-21.

Nel quarto parziale Cantù si porta subito avanti e conquista un vantaggio di 3 lunghezze, vantaggio che cresce con l’ace di Dordei, che mande le squadre alla prima pausa tecnica con Cantù avanti 8-4. Alla ripresa delle ostilità Cantù è brava ad allungare e Marchesi deve fermare nuovamente il gioco con Cantù avanti 11-6. Cisano prova a rifarsi sotto ma Cantù è brava a ristabilire le distanze, anzi allunga ancora e costringe nuovamente il coach orobico a fermare il gioco sul 14-8 in favore della Cassa Rurale. Il vantaggio rimane invariato sino alla seconda pausa tecnica. Cantù è avanti 16-10. La Libertas pare ormai lanciata. I muri della Cassa Rurale scavano il solco tra le due formazioni: divario irrecuperabile per gli ospiti che cercano la rimonta, perdono il set 25-18 (decisivo l’errore al servizio di Riva) e la partita 3-1 ma dimostrano di meritare qualcosa in più dell’ultimo posto in classifica.
“Cisano ci ha messo in difficoltà in due parziali e quando si arriva punto a punto sono sempre molto pericolosi. Nel secondo e nel quarto set invece siamo andati avanti e siamo stati bravi a chiudere anche se avevamo ancora Gerosa non al top. Cisano è stata molto brava e ha giocato una partita con grande agonismo e grande entusiasmo”, ha commentato a fine partita Massimo Della Rosa.

ECCO IL TABELLINO

LIBERTAS CASSA RURALE CANTU’ 3
DIANETICS PALLAVOLO  CISANO 1
(24-26, 25-13, 25-21, 25-18)

CASSA RURALE CANTU’: Gerosa 2, De Luca 19, Bellini 2, Ruggeri 9, Monguzzi 11, Robbiati 16, Butti (L1), Sala, Dordei 15. Ne: Zago, Verga, Panighini, Laneri (L2). All. Della Rosa, Ass. Redaelli.

DIANETICS PALLAVOLO CISANO:  Cosa 4, Perazzolo 22, Migliorini 2, Riva 16, Bernardi 4, Stefanoni 8, Possia (L), Carenini, Vicedomini 3, Sartirani, Sala. All. Marchesi, Ass. Bonfanti.

Arbitri: Antonio Spinelli (Torino), Alessandro Ponzo (Cuneo).

Più informazioni su