CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E’ sempre allarme Aids: altri 35 sieropositivi

Più informazioni su

Asl e Sant’Anna scendono in campo per cercare di aiutare i giovani nei comportamenti:”Troppi rischi, devono sapere”. E sabato mattina un convegno dedicato a questi temi a Montano Lucino con esperti.

 

 

 

 

 

Lotta alle malattie sessualmente trasmissibili, Hiv su tutte. Una giornata ed un convegno appositamente dedicato sono in programma per sabato mattina – 1° dicembre – a Montano Lucino – via Carducci 3, presentata oggi alla sede Asl di Como. “Una delle categorie più a rischio nel mondo è quella dei giovani, anche comaschi. La carenza di informazioni e di conoscenze e l’adozione di comportamenti a rischio tendono i ragazzi e i giovani adulti particolarmente esposti a queste malattie” ammette Carlo Alberti Tersalvi, direttore sanitario dell’ASL di Como.
I dati emersi sull’Aids sono sempre notevoli anche se meno drammatici che in passato: comunque, per il 2011,  35 quelli di nuova sieropositività HIV. I casi di sifilide sono mediamente 20 all’anno e nel 2012 si è aggiunto un aumento della gonorrea,altra malattia di questo ceppo.

Asl e Sant’Anna, dunque, si pongono l’obiettivo di far conoscere ai ragazzi in particolare misure di sorveglianza, prevenzione, diagnosi e cura adottate sul territorio provinciale in un’ottica di rete integrata ospedale-territorio. Inoltre, è in fase di studio il polo periferico di cura presso l’ex sede dell’Ospedale Sant’Anna in Via Napoleona, dove nei prossimi mesi si prevede un miglioramento generale di ricerca e un servizio più accessibile anche in termini di apertura e contatti telefonici in grado di dare una risposta qualificata e completa ai bisogni dei comaschi.

Più informazioni su