CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Eupilio si è fermata per salutare il “Pinuccio”

Più informazioni su

Una folla immensa per il funerale dell’escursionista scivolato sabato in Val Gerola per salvare il suo amato cane. La famiglia ha chiesto il recupero anche dei resti dell’animale: eseguito in queste ore.

 

 

 

Erano davvero in tanti. Diverse centinaia di persone – tra amici e conoscenti – che hanno voluto stringersi attorno alla famiglia di Giuseppe – “Pinuccio” per tutti – Colombo, il 60enne escursionista di Eupilio caduto in un burrone sabato scorso e morto per le ferite riportate nella scivolata. L’uomo, da quanto si è potuto ricostruire, avrebbe cercato in un ultimo generoso slancio di altruismo di afferrare l’amato cane Kyra che era con lui in montagna ed è scivolata nel dirupo prima di lui. Non ce l’ha fatta. E così al suo funerale, ieri ad Eupilio, tanta gente e tanta commozione. Parole di affetto per lui, ex postono tanto conosciuto in paese, dal parroco durante l’omelia in chiesa. La disgrazia è avvenuta al Pizzo Tre Signori dove Colombo era arrivato con il cane e l’amico Castelnuovo, tuttora in ospedale a Lecco.

I familiari di “Pinuccio” hanno, nel frattempo, chiesto alle autorità della Val Gerola il recupero anche dei resti del cane di Colombo. Operazione portata a termine nelle ultime ore dal Soccorso alpino. Animale restituito, come da richiesta, alla famiglia.

Più informazioni su