CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bimbi in consiglio comunale:”Contiamo anche noi…”

Più informazioni su

Seduta particolare dell’assemblea cittadina, presente anche il presidente provinciale Univef Giuseppe Veca. L’importanza dei loro diritti e dell’integrazione con altre etnie. Le loro testimonianze.

 

 

“Razza di birbanti. I ragazzi sono tutti uguali. Perchè i loro diritti no?”questo lo slogan introduttivo dei rappresentanti dell’Unicef  per la giornata di anniversario della convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in collaborazione con il nuovo Consiglio comunale dei ragazzi di Como che si è riunito ieri. L’occasione è stata quella di riflettere sui diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini. “ Il diritto alla vita, alla famiglia, all’istruzione – afferma Giuseppe Veca, presidente provinciale dell’Unicef – perché i bambini si approprino del proprio presente e progettino il loro futuro”. A riportare la propria esperienza sulla questione scolastica anche Valentina Grohovaz , dirigente dell’Istituto comprensivo di Como Centro Valtellina: “I bambini devono essere sostenuti  e con loro anche i diritti fondamentali considerato che attualmente il 27% degli studenti appartiene a diverse etnie ed è importante considerare un progetto di integrazione”. Si tratta di un lavoro che vede come prima fase l’attenzione verso la sensibilità per i problemi dei bambini. Un progetto comune di collaborazione con l’amministrazione comunale il cui obiettivo e fine diventa informare e formare. “Le attività proposte mettono al centro i bambini e le loro esigenze, i loro desideri, la loro creatività, il confronto e un diritto che deve andare a braccetto col dovere per creare un progetto compatto, un progetto che deve essere però pensato in progress” ha aggiunto Franco Fragolino, presidente del Consiglio comunale di Como che ha accolto i partecipanti a questa giornata.

Più informazioni su