CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como beffato dal Trapani: un pari tra le polemiche

Più informazioni su

Finisce 2-2 la sfida del Sinigaglia. I siciliani non rubano nulla, ma il punto arriva con un contestato calcio di rigore in pieno recupero. Azzurri in svantaggio, poi la rimonta con Lisi e Donnarumma.

 

 

 

Anche quest’oggi non va al Como. Finisce 2-2 col Trapani che pareggia al 95′ grazie ad un contestatissimo calcio di rigore. Il Trapani, diciamolo subito, non ruba nulla e porta a casa un pari meritato ma il rigore al 94’ per i siciliani spegne i sogni azzurri. I lariani, su un campo pessimo, prima passano in svantaggio, poi recuperano con carattere ma alla fine raccolgono solo un punto. Certo si può parlare di sfortuna ma non dimentichiamo che gli ospiti si sono visti annullare una rete per fuorigioco sull’ 1 a 0 e hanno colpito una traversa al 90’. In mezzo Tremolda fatica a trovare le sue giocate e arretra la propria posizione in campo mentre Giampà e Ardito sono inesauribili, Donnarumma sempre attivo con Lisi che parte piano e, come un diesel, diventa scoppiettante col passare dei minuti. Appare incerto in occasione della prima rete degli ospiti il portiere lariano Micai e sbaglia i tempi dell’uscita in occasione della rete annullata agli ospiti. I siciliani partono veloci e gli azzurri vengono sorpresi, i ragazzi di mister Boscaglia si appropriano della fascia sinistra e cercano più volte di trovare gli spazi per impensierire Micai. E’ l’ 11’ quando Basso dal limite dell’aria lascia partire una sventola che costringe Micai ad una difficile parata, il protiere perde la palla e Mancosu è rapidissimo a ribadire in rete. Il gioco lo fanno gli ospiti e al 17’ falliscono il raddoppio con il solito Mancosu che spara addosso a Micai.

Il Como si fa vedere al 18’ con una girata alta di Lisi. Como in difficoltà fino al 41’ quando è Lisi a trovare la via della rete con un tocco che s’infila nel sacco dopo aver battuto contro la traversa. La ripresa vede gli azzurri più vivaci avanzare decisamente alla conquista dei tre punti. Lisi, sempre lui, tiene in apprensione la difesa siciliana mentre Tremolada va spegnendosi. Si arriva al 37’ quando su calcio d’angolo di Sciapli il Como passa con un bel colpo di testa del bomber Donnarumma (nella foto a lato). Sembra fatta, ma il Trapani non ci sta e si getta all’arrembaggio. D’Aielòlo al 90’ con un colpo di testa centra in pieno l’incrocio dei pali, Donnarumma ha la palla per chiudere il match e prova un bolide dal limite dell’area ma Nordi fa il miracolo e salva deviando in angolo. Si arriva al discusso episodio del rigore a favore del Trapani, è il 94’ quando il direttore di gara, su indicazione dell’assistente indica deciso il dischetto per un probabile fallo di mano in area azzurra di Ambrosini in area. Ii dubbi sono molti, al tiro si presenta Basso che fa pari. Amaro in bocca per tutti i lariani e i tifosi che incerduli protestato all’indirizzo dell’arbitro che fischia la fine gara. Como che chiude la doppia possibilità delle gare casalinghe col magro bottino: due punti.

 

Più informazioni su