CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

16 gradi, l’estate di San Martino è in anticipo

Più informazioni su

Anomalia di novembre questi giorni con clima mite di giorno, mentre di notte si sfiora lo 0. L’antica leggenda vuole giorni temperati attorno all’11 novembre prima di tuffarsi nel freddo inverno.

 

 

 

Un novembre molto mite quello iniziato da sette giorni sul Lario. E la conferma che forse quest’anno l’estate di San Martino – una tradizione popolare che si tramanda da generazioni – è arrivata prima del previsto. Il bel tempo, con termometro in netto rialzo e superiore al periodo, è destinato a durare ancora per oggi e domani in provincia. Punte massime oggi anche attorno ai 15/16 gradi, certo una anomalia per il periodo. Nella notte, però, clima rigido e freddo: in provincia sfiorato in più punti lo 0 con ampie brinate. Da venerdì, invece, si sprofonda in clima autunnale con nebbia, pioggia e neve sopra i 1.500 metri.

La leggenda dell’estate di San Martino è quella dell’11 novembre. Si chiama così perchè – secondo la tradizione – quel giorno il Santo divise in due un mantello per coprire un povero mendicante nudo e freddoloso. Il Signore, allora, lo “ricompensò” inviando un clima mite e temperato quando oramai il freddo e l’inverno erano vicini. San Martino, di origine ungherese, visse nel corso del IV Secolo dopo Cristo, fu Vescovo di Tours, e fondò il primo monastero databile in Europa.

Più informazioni su