CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ruba il bancomat, poi saltano fuori anche i quadri

Più informazioni su

Brillante operazione dei carabinieri di Turate che hanno fermato un 38enne di Rovellasca mentre stava prelevando con una carta non sua. Poi l’ulteriore scoperta: opere sottratte ad un imprenditore di Saronno.

 

 

 

Da un bancomat rubato alla scoperta di quadri di valore sottratti nei mesi scorsi ad un imprenditore di Saronno. Il passo è stato tutto sommato breve da parte dei carabinieri di Turate che la notte scorsa hanno arrestato Giuseppe Lai, 38enne di Saronno, ma residente a Rovellasca. Era allo sportello bancomat di Rovello Porro, via Dante, in piena notte con il volto coperto a prelevare 500 euro dopo aver sottratto bancomat e codice segreto da un camion parcheggiato lì vicino. Il ragazzo si è nascosto il volto come se stesse facendo una rapina, temendo di essere ripreso dalle telecamere.
Dal suo controllo, comunque, i carabinieri sono risaliti ad un consistente furto di opere d’arte, fatto tra agosto e settembre, a casa di un imprenditore di Saronno, settore edile: a lui erano state portate via, mentre era in vacanza, due litografie numerate di Giorgio De Chirico, altrettante di Michele Cascella e tre acqueforti di Aligi Sassu, importanti artisti del Novecento. Opere di valore, tutte della dimensione 50×70 centimetri, valore difficile da definire

A farle tornare in possesso del proprietario, è stata la perquisizione svolta a casa di Lai, a Rovellasca, dopo il suo arresto per il furto del bancomat con il quale stava prelevando quando i militari lo hanno notato e controllato. Lai ha ammesso di essere stato ospite di recente di un amico, operaio, di Uboldo di 59 anni di Uboldo dove i carabinieri hanno trovato le sette opere rubate a Saronno. L’amico di Lai è stato denunciato per concorso in ricettazione anche se il furto materialmente sarebbe stato fatto dal 38enne di Rovellasca: lui, però, oltre ad averlo ospitato gli ha pure tenuto in questi mesi i quadri rubati.

Più informazioni su