CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Nuova provincia, addio ai derby di una volta…

Più informazioni su

La storica decisione di oggi del Consiglio dei Ministri “ridisegna” anche le sfide calcistiche e di basket maschile. Ci sarà ancora la vecchia rivalità. Curiosità: come si chiamerà questo nuovo territorio?

 

 

 

Nel 2014, dopo le elezioni previste tra un anno esatto, con le elezioni,  Como sarà il capoluogo di una grande provincia Pedemontana che ingloberà i territori dell’attuale provincia più quelli di Varese e Lecco. Con il decreto del Consiglio dei Ministri di Oggi l’Italia passa da 86 a 51 province annullando Consigli Provinciali, organismi ed uffici doppi e tripli su territori contigui. Bene, è spending review. Ma permetteteci qualche nostalgica osservazione dal tenore campanilistico e iniziamo dal calcio: non ci saranno più i derby di una volta.  Como-Lecco, disfida del Lario, le due squadre si sono affrontate in tutte le categorie possibili, mai nella massima però, e son sempre state scintille. Dal 1993 non si tratta solo di un ramo del lago contro l’altro, di Volta contro Manzoni, ma anche di due province non proprio amiche che si scontrano attorno al rettangolo di gioco.  L’ultima volta è stato un anno fa al Rigamonti in Coppa Italia di Lega Pro e finì 3-2 per i lecchesi. D’ora in avanti, ammesso che le due società si ritroveranno nella stessa categoria, si tornerà all’antico con Lecco in sudditanza psicologica verso la squadra del capoluogo.  Ancor più accesa la rivalità tra Como e Varese tanto da essere sfociata, a volte, in disordini prima e dopo le partite.  Un derby storico per la Lombardia e per i tifosi azzurri in particolare. Sul Lario non vedono l’ora di  aggiornare le statistiche che attualmente vedono il Varese in leggero vantaggio. Su 57 incontri ufficiali 20 sono quelli vinti dal Varese e 19 per il Como, 18 volte è finita in parità. Varese è provincia  autonoma dal 1927 e, con l’accorpamento a Como, anche il derby tornerà ad essere un affare di famiglia. Per poco non rischiavamo di veder depotenziato anche un altro derby, quello con Monza.

Anche il basket ha delle sfide storiche tra città vicine. Tra i tifosi di Cantù e quelli di  Varese non è mai corso buon sangue. Le due squadre duellano da anni sia ai vertici della pallacanestro italiana, che nei momenti più bassi, ma sempre con una sana rivalità. Altre sfide che evocano sentimenti campanilistici sono quelle tra le società remiere. Como, Lecco, anche Varese hanno sempre sfornato grandi atleti nella voga, che poi hanno unito i laghi lombardi sotto lo spirito olimpico. Chissà se la rivalità e la competizione sportiva  rimarranno veramente l’unico demarcatore  all’interno di una provincia unica, e, a proposito, come si chiamerà? Pedemontana? Dei laghi? E se fosse una sigla? Magari una crasi tra i nomi attuali tipo COLEVA, COVALE, VALECO…che ne dite di LECCOMENSE? Ma se la chiamassimo provincia di Como qualcuno si offenderebbe?

 

(nella foto di Leccosportweb un’immagine dei tempi d’oro della curva del Lecco allo stadio Rigamonti)

Più informazioni su