CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Lisi è di nuovo zio nel segno di Vigor Bovolenta

Più informazioni su

La storia dell’attaccante del Como, cognato del pallavolista morto in campo a marzo. Sua sorella Federica ha dato alla luce il figlio che aveva in grembo al momento della tragedia. “Ora un gol per lui”.

 

 

 

Una storia che fa piangere ed anche sorridere. Da un estremo all’altro. La morte e la nascita. Un papà che se ne va nel cuore della vita, sul campo da volley mentre stava giocando, ed il figlio concepito e già in grembo alla mamma che arriva adesso e che non potrà mai vedere il sorriso del padre. In tutto questo si interseca anche Francesco Lisi, attaccante del Como di Paolucci, cognato di quel Vigor Bovolenta stroncato da un malore a marzo in campo. La sorella di Lisi, Federica, era già in attesa del figlio, il quinto della coppia,quando è avvenuta la disgrazia. Da sola, ma con l’aiuto di tutta la sua famiglia, è arrivata al parto, avvenuto nelle ultime ore. Lisi di nuovo zio e con il sorriso e la tristezza al tempo stesso:”E’ una cosa bellissima – spiega lui – perchè questo secondo me è il figlio del destino. Da parte mia mi impegnerà al massimo per poter dedicare al piccolo un gol appena possibile”. Lisi, al rientro dopo la squalifica, potrebbe essere utilizzato dal mister già domenica nella gara casalinga con la Cremonese. Squadra già proiettata a questa sfida nella quale Paolucci dovrà rinunciare solo allo squalificato Alex Benvenga, fermato dal giudice sportivo per due turni. Il difensore è stato espulso domenica a Bolzano nel finale per un fallo su un avversario, giudicato molto severamente da arbitro e giudice sportivo.

(nella foto un’immagine felice di Vigor Bovolenta e la sua numerosa famiglia: al centro la moglie Federica, sorella dell’attaccante del Como)

Più informazioni su