CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Comaschi tre volte alle urne nel 2013: prima a gennaio

Più informazioni su

La nascita della nuova provincia porterà i lariani a scegliere il presidente tra un anno esatto. Prima l’elezione del consiglio regionale ed a primavera le politiche per rinnovare Camera e Senato.

 

 

 

 

Tre volte, almeno, in un anno. Queste sono sicure. Sono le volte che i comaschi saranno chiamati al voto nel nuovo anno, 2013: la prima, anticipata oggi dal Ministro dell’Interno Cancellieri, potrebbe essere già il 27 gennaio, primo giorno utile per rinnovare consiglio regionale e scegliere il presidente che prenderà il posto di Formigoni. Oltre che in Lombardia, in quella data – o in una domenica successiva – si voterà anche in Lazio e Molise. Ma non è finita qui.Pochi mesi dopo altro test politico per i comaschi. Urne aperte, in primavera, per rinnovare i parlamentari di Roma. Si voterà – data da fissare – per Camera e Senato, ormai alla fine della legislatura iniziata con Berlusconi e proseguita negli ultimi mesi con Monti.

Infine la Provincia. Il nuovo organismo, definito oggi (vedi precedente lancio) dal Consiglio dei Ministri, porterà i comaschi di nuovo al voto tra un anno esatto (novembre del 2013) per definire presidente e consiglieri. Tre volte in 12 mesi.Nell’ottica del risparmio, certo, una scelta poco oculata, ma necessaria perchè impossibile raggruppare le varie consultazioni.

Più informazioni su