CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’ultimo atto di Formigoni: il consiglio è sciolto

Più informazioni su

E’ andata come ha pronosticato stamane il presidente via tweet. Prima la legge elettorale, poi 74 consiglieri hanno presentato le dimissioni all’Ufficio di presidenza. Voto anticipato, data da fissare.

 

 

 

Detto e fatto. Quella di oggi è stata l’ultima giornata del consiglio regionale della Lombardia che è riuscito, come voluto dal presidente Formigoni, ad approvare la legge elettorale prima delle dimissioni di massa. Sono 74 su 80 i consiglieri regionali della Lombardia che si sono dimessi provocando, di fatto, lo scioglimento dell’assemblea capeggiata da Roberto Formigoni. Lo scioglimento formale avverrà dopo che, nei prossimi giorni, l’Ufficio di presidenza ne prenderà atto dopo aver verificato che tutto sia stato fatto nel modo corretto. Cetto ora il ricorso al voto anticipato

Non si sono dimessi Roberto Formigoni e Fabrizio Cecchetti, presidente della Giunta e del Consiglio, ma solo per motivi istituzionali. Mancano all’appello anche le dimissioni di Domenico Zambetti, ex assessore alla Casa del Pdl che si trova in carcere per il presunto voto di scambio, di Stefano Maullu (Pdl), Paola Camillo (Pdl, subentrata al comasco Giorgio Pozzi) e di Valerio Bettoni (Udc).

Più informazioni su