CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Mapooro da dentro o fuori: un Khimki da battere

Più informazioni su

I brianzoli in campo a Desio questa sera alle 20,15 nella terza gara di Eurolega di basket maschile. Fondamentale un successo dopo i due precedenti ko. Scekic in dubbio per l’influenza.

 

 

 

 

Senza appello. O dentro o fuori già dopo tre partite del girone di qualificazione di Eurolega di basket maschile. La Mapooro Cantù si ritrova già stasera al PalaDesio (ore 20,15,diretta su Sportitalia2) ad un bivio: vincere con i russi del Kkhimki Mosca o dire addio alla sua bella avventura in Europa. Gara fondamentale dopo i due precedenti ko con Lubiana (in casa al debutto) e ad Atene settimana scorsa. I russi, allenati dal coach lituano Rimas Kurtinaitis, si trovano a quota 2 punti in classifica frutto del successo casalingo di settimana scorsa contro il Real Madrid, battuto con il risultato di 86 a 85 grazie ai 16 punti di Kresimir Loncar.

“Abbiamo fallito – commenta il coach della Mapooro Andrea Trinchieri dal sito ufficiale del club – il nostro primo colpo in casa contro Lubiana. Ora abbiamo la seconda possibilità e dobbiamo capitalizzarla. Arriviamo dalla sconfitta ad Atene della scorsa settimana dove però abbiamo disputato una buona prestazione e questo ci ha fatto capire che possiamo competere contro tutti. Il Khimki nell’ultimo turno ha battuto il Real dimostrando di essere un’ottima squadra. I russi possono infatti contare su esterni importanti e di esperienza come Planinic, Fridzon e Koponen e su elementi dotati di grande fisicità in area come Loncar, Davis e Monya che sono in grado lottare alla pari contro tutti i pari ruolo in Europa. Dobbiamo tentare di imporre il nostro ritmo durante la partita e correre in contropiede per coinvolgere i tifosi e sfruttare la nostra velocità”.

Coach Kurtinaitis schiera in quintetto come playmaker l’esperto croato Zoran Planinic, l’anno scorso MVP della Final Four di Eurocup. Al suo fianco giocano il russo Vitaly Fridzon, autore di 12 punti contro il Real, e lo statunitense, ex Benetton Treviso e Virtus Bologna, Kc Rivers. L’ala forte dello starting five del Khimki è lo statunitense James Augustine, nella stagione scorsa al Murcia, in Spagna, mentre il centro titolare è il croato Kresimir Loncar, visto in passato in Italia a Treviso e Teramo e autore di una grande prestazione contro il Real chiusa con 16 punti e 4 rimbalzi. I russi possono contare su una panchina di ottimo livello. Mapooro con Scekic in dubbio per l’influenza. La presidente Anna Cremascoli (nella foto a lato) si aspetta il solito grande tifo sugli spalti di Desio per cercare di “spingere” la squadra a superare i temibili russi.

Più informazioni su