CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Troppo secco e anche stavolta poche castagne

Più informazioni su

 

A dirlo è una nota della Coldiretti regionale. Il problema riguarda non solo il Lario, ma tutta la Lombardia. Stimato anche un calo medio del 70% nelle singole varietà.

 

 

 

 

Il clima è troppo secco e le castagne lombarde, comasche comprese, finiscono per essere decimante. Lo sostiene una nota ufficiale della Coldiretti regionale. Ad accorgersi di questo sono stati anche molti comaschi in queste settimane, alle prese con gite ed escursioni, spesso finite con risultati poco significativi. Sugli oltre 80 mila ettari di castagneti della Lombardia, sempre per Coldiretti, si sono registrate perdite anche del 70 per cento sulla produzione media delle singole varietà. La lunga estate calda – spiega la Coldiretti Lombardia – ha lasciato il segno: ricci piccoli e verdi, castagne che faticano a maturare e l’assedio della vespa cinese. Il parassita che lo scorso anno aveva decimato produzione e raccolta anche sul Lario, insomma, non sembra essere colpevole diretto questa volta. La mancanza di castagne sarebbe da imputare esclusivamente al caldo ed alla prolungata siccità estiva anche sul Lario.

 

Più informazioni su