CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I cartelli mettono in allerta: “trappola” a Cernobbio

Più informazioni su

Sono quelli comparsi in queste ore in vari punti di Como. Indicano la limitazione che rischia di essere pesantissima: da venerdì mattina alle 6 chiude la galleria sulla Regina. Incubo tir per i residenti.

 

 

 

 

Arrivano i cartelli che mettono in allerta comaschi e non. Automobilisti, motociclisti e sopratutto autotrasportatori. Perchè da venerdì mattina (alle ore 6 scatta la limitazione ndr) rischia di essere un vero caos nella zona di Cernobbio ed hinterland. Chiude, infatti, la galleria sulla Regina. In entrambi i sensi e 24 ore su 24. Il fermo resterà, intoppi permettendo, fino alla metà di novembre. E per tutti, residenti e non, bisognerà trovare alternative valide. I disagi maggiori li creeranno – inevitabilmente – i tir destinati a centro ed alto lago che dovranno necessariamente transitare dalla strettoia che porta a Villa d’Este. Potranno passare solo quelli con peso massimo di 7,5 tonnellate e lunghezza di 7,5 metri. Gli altri dovranno per fora percorrere la Statale 36 del lago di Como e dello Spluga passando da Lecco e Colico. Cartelli che indicano questa direzione sono comparsi da oggi in città e sulla Briantea per cercare di favorire i camionisti. I problemi saranno legati agli stranieri ed alla loro difficoltà nel capire lingua e limitazione.

La galleria, come assicurato dall’Anas, resterà bloccata fino al 16 novembre, termine ultimo per la riapertura. In questi giorni gli operai all’interno del tunnel provvederanno a togliere la vecchia soletta e a farne una nuova, con tanto di impermeabilizzazione. Dalla metà di novembre, però, i disagi non sono finiti, ma almeno la galleria tornerà percorribile.

Più informazioni su