CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Monza con Como, ma Lucini non si vuole arrendere

Più informazioni su

Il sindaco di Como questa mattina in diretta radio per rispondere alle domande degli ascoltatori:”E’ solo una ipotesi, non è detto che sarà così”. Via Briantea, il palo rimane. GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA

 

 

 

“E’ una ipotesi negativa, inutile nasconderlo. Ma non è detto che sarà così: al momento, infatti, è solo una ipotesi all’esame del governo per accorpare le province. E poi io spero molto nei nostri parlamentari e nella loro attività”. Mario Lucini, il sindaco di Como, è tornato questa mattina nella consueta diretta del martedì su CiaoComo Radio ed in streaming sul sito sull’ipotesi di unione a Varese e Monza per il futuro. Con spostamenti di uffici e servizi – se sarà così – a Monza che diventerebbe capoluogo. Lucini era stato l’autore, poche settimane fa, di una richiesta – fatta propria dal Comitato delle autonomie locali – per la fusione con Varese e Lecco, senza Monza. “Mi auguro che la Regione – ha aggiunto – possa fornire questa indicazione al Governo nei tempi utili (domani ndr). Non è detto che diventeremo uniti a Monza…”.

Poi il primo cittadino ha risposto su viabilità e paratie in particolare. Assicurando che il palo della discordia di via Briantea non verrà tolto, ma solo spostato per fare l’isola pedonale – “gli incidenti avvenuti finora non sono stati causati dal palo”, ha aggiunto – e che in piazza San Rocco l’ipotesi di nuova segnaletica è da ripensare. Paratie e danni alle case:”Da valutare – ha aggiunto – anche per trovare la soluzione meno invasiva per mettere fine a questo cantiere. Se i danni saranno accertati – ha concluso – saranno a carico dell’impresa”.

 Di seguito il video-integrale dell’intervento di Lucini quest’oggi in radio

{youtube}kRHJ8XdrRD8{/youtube}

Più informazioni su