CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Porta Musa, sindaco e tanti amici in Duomo per salutarla

Più informazioni su

La cerimonia questa mattina: tante persone strette attorno alla famiglia della nota poetessa, scomparsa a 110 anni. Lette anche alcune sue poesie. Tumulazione in Liguria.

 

 

Parenti, autorità e anche tanti comaschi. Como si è stretta al dolore della famiglia di Carla Porta Musa, per la morte della scrittrice. Tante persone questa mattina in Duomo per dare l’ultimo saluto ad uno dei personaggi più apprezzati sul territorio. Carla Porta Musa è deceduta lo scorso mercoledì all’Ospedale Valduce, all’età di 110 anni, portata via da una complicazione respiratoria dopo una polmonite. La bara, ricoperta di boccioli di rose, davanti all’altare del Duomo, dove si è tenuta la cerimonia funebre. Tante le autorità presenti, come il sindaco di Como, Mario Lucini, l’ex primo cittadino Stefano Brui, poi l’assessore alla cultura Cavadini, l’ex Sergio Gaddi, ma anche il comandante della Guardia di Finanza Marco Pelliccia. Durante il rito funebre sono stati letti alcuni brani della scrittrice. “Voglio ricordarla nella sua quotidianità – ha detto il parroco di San Giuliano, Don Roberto Pandolfi – era una donna di fede, ricordo le sue comunione e le sue confessioni, ma più di tutto il suo sorriso”. La salma della nota poetessa comasca sarà ora tumulata nel cimitero di Portofino in Liguria.

 

Più informazioni su