CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non cambia nulla, Rinaldin resta a Milano

Più informazioni su

Chi si aspettava il passo indietro auspicato dalle altre forze politiche è rimasto deluso. Il consigliere regionale comasco condannato ieri rimane al suo posto in Regione. “Ora l’appello”.

 

 

Nessun provvedimento, al momento.Nè sospensione, nè allonatanamento dal Pdl regionale. Resta tutto come prima di ieri quando i giudici diMilano hanno ritenuto Gianluca Rinaldin, consigliere regionale comasco, colpevole di truffa e di falso ideologico per le sue dichiarazioni in aula, condannandolo – dopo una vicenda durata 6 anni – a due anni e sei mesi di reclusione. Oggi è come ieri, come detto. Nel senso che il Pdl non ha preso provvedimenti per Rinaldin e lui – pur nell’amarezza della condanna – resta al suo posto. Non il passo indietro auspicato da molti, anche dal sindaco di Como Mario Lucini intervenuto stamane in diretta a CiaoComo radio. “Anche se solo primo grado – ha spiegato Lucini – le dimissioni sarebbero un bel gesto”.

Rinaldin, invece, non si muove da Milano e dalla Regione al momento. In attesa di poter andare a discutere nel merito le accuse che lo hanno portato alla condanna:”Ora aspeto l’appello – ribadisce – per cercare di dimostrare la mia assoluta estraneità ai fatti contestati. Già l’accusa più infamante e grave è caduta, ora aspetto con fiducia anche il secondo grado di giudizio”.

Più informazioni su