CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Fermo il trasporto pubblico: possibili disagi

Più informazioni su

Un martedì difficile per chi si sposta su bus o battelli. Per domani indetto uno sciopero nazionale di 24 per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale. Gli orari della protesta.

 

 

 

 

Un martedì difficile per il trasporto pubblico. Domani, infatti, indetto uno sciopero nazionale di 24 ore per trasporto pubblico locale dalle sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil, Ugl e Faisa-Cisal. I sindacati hanno indetto questa giornata di stop per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale collettivo della mobilità. Sarà una giornata difficile per chi utilizza i trasporti pubblici visto che a rischio non solo bus, ma anche funicolare, navigazione e treni. In particolare per quanto riguarda i bus di Asf autolinee, lo scioperò del personale viaggiante sarà dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio, mentre il personale impiegatizio e di officina per l’intera giornata. Garantiti i servizi non compresi nell’orario dello sciopero. La Navigazione ferma dalla mezzanotte alle 6, dalle 9 alle 17.55 e dalle 20.55 al termine del servizio, anche in questo caso assicurati i servizi essenziali nelle fasce di garanzia, ma non sono da escludersi possibili ritardi per le corse successive all’orario di fine sciopero. Il personale della Funicolare fermo dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a termine servizio. Per i treni delle Ferrovienord garantite le fasce dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, mentre le altre corse potranno subire ritardi e cancellazioni. Per chi deve prendere il Malpensa Express da e per Milano Cadorna, istituite corse sostitutive (info: www.trenord.it o 800.500.005).

 

Più informazioni su