CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sormano, è un Muro che spaventa anche i big

Più informazioni su

I grandi protagonisti del Giro di Lombardia di sabato lo hanno provato tra ieri ed oggi. Opinione unanime: difficile anche se forse non decisivo per il successo. Quale il rapporto da usare per salire ?

 

 

 

 

Tutti sul Muro. A guardarlo, provare le sue asperità. E poi a spiegare. Opinione unanime di chi è stato a Sormano per vedere da vicino questa novità del Giro di Lombardia numero 106 di domani (da Bergamo a Lecco passando per Sormano e Ghisallo appunto) è che è una asperità dura e difficile. Ma forse non decisiva per il successo finale perchè ancora abbastanza lontana dall’arrivo. Vincenzo Nibali è chiaro:”La difficoltà maggiore sarà affrontarlo davanti, tutti vorranno essere lì nelle prime posizioni. Tornanti stretti, si rischia di cadere”. A provare il Muro anche Ivan Basso, lo spagnolo Rodriguez, i comaschi Paolini e Santambrogio anche se loro lo conoscono già. E poi Alberto Contador e il neo-iridato Gilbert, tutti attesi protagonisti domani in questo stellare Lombardia. Rapporto 36/28, questo è quello usato dai big per la scalata di prova. E dovrebbe essere anche quello usato per la gara. Facile prevedere domani tanti appassionati fin dalle prime ore della mattinata per non lasciarsi scappare le posizioni migliori. Altro punto di osservazione privilegiata il Ghisallo che verrà affrontato subito dopo dai corridori.

Più informazioni su