CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Truffe con la postepay, le tabaccherie nel mirino

Più informazioni su

Altro episodio ad Olgiate Comasco dopo quelli di Erba e di Rovello Porro. Il responsabile fermato e denunciato dai carabinieri per insolvenza fraudolenta. Ecco come agiscono questi malviventi…

 

 

 

 

 

Ora nel mirino finiscono le tabaccherie. Da qui l’invito delle fore dell’ordine alla massima attenzione ai titolari. Perchè da diverse settimane alcune persone senza scrupoli stanno cercando di attuare truffe con la scusa di ricaricare la carta “postepay”. Modo di agire molto simile da quanto riferiscono i carabinieri: uno -come ieri al Bar “Al15” di Olgiate, via Roma – entra e chiede di fare la ricarica, poi finge di non avere i soldi con sè o di averli dimenticati in auto. Spesso, come ieri, sostengono di andare a prelevare dallo sportello bancomat più vicino. E, nella peggiore delle tradizioni, quando escono si dileguano. E’ successo già ad Erba e Rovello settimana scorsa, stessa cosa anche ad Olgiate ieri. I titolari del negozio, però, hanno dato la descrizione ai carabinieri perchè insospettiti del comportamento e del fatto che si era fatto ricaricare la carta con 1.500 euro. Senza pagare. L’autore, un 39enne di Parabiago (Milano), è stato poi rintracciato dai militari e denunciato per insolvenza fraudolenta. Terzo casi in pochi giorni. Come per gli incendi dolosi, allarme e preoccupazione diffusa.

Più informazioni su