CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Trinchieri:”Approccio sbagliato, poi un mattone da ognuno…”

Più informazioni su

Così il coach della Mapooro Cantù commenta la vittoria contro Sofia ieri sera a Desio. Partita non facile:”Lo sapevamo, abbiamo sbagliato l’inizio. Poi i ragazzi hanno reagito ed abbiamo portato a casa il successo”.

 

 

 

 

Stavolta la metafora è quella delle formichine. Ognuna porta qualcosa per aiutare le altre. Coach Trinchieri usa questo paragone – e parla di mattoncini a dire il vero – per spiegare conme la sua Mapooro Cantù ieri sera ha battuto Sofia nella prima gara delle qualificazioni alla fase finale di Eurolega di basket maschile.”Siamo riusciti a vincere – dice l’allenatore della Pallacanestro Cantù – perchè siamo una squadra un po’ più forte del Lukoil e perchè ogni giocatore nell’ultimo quarto ha portato un mattoncino. Con un canestro di Aradori, uno di Mazzarino o Markoisvhili, una palla vagante di Tyus, siamo riusciti a portare a casa il successo senza soffrire tantissimo negli ultimi due minuti”.

Il coach della Mapooro (nella foto a lato) prosegue con la sua disamina del match:”Era veramente facile prevedere la difficoltà di questa partita dal punto di vista mentale. Abbiamo cercato di fare tutto quello che era sufficiente per preparare la squadra, ma questi ultimi due giorni ci hanno un po’ complicato la gara. Abbiamo affrontato una formazione furba, con un paio di giocatori interessanti. L’unica nostra grave pecca è stata quella di aver avuto un approccio difensivo superficiale”. Cantù oggi è a riposo, ci sono – al PalaDesio -le altre due sfide dei quarti di finale. Domani (ore 18) in campo per la semifinale contro i cechi del Cez Nymburk. Obiettivo andare alla finalissima di sabato.

Più informazioni su