CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Choc in Comune: cade e minaccia il sindaco Lucini

Più informazioni su

Episodio movimentato questa mattina in Municipio a Como. Un ragazzo, già conosciuto negli uffici, si è presentato sporco di sangue. Pesanti parole verso Lucini ed il figlio. Indaga la Questura.

 

 

Si è presentato con faccia e naso sporco di sangue. Sostenendo di essere caduto su un marciapiede rotto, un ragazzo di 26 anni – già conosciuto negli uffici comunali – ha chiesto di poter parlare con il sindaco Mario Lucini. Ma il primo cittadino era assente in quel momento per impegni istituzionali. E così il giovane, accompagnato da una donna di 46 anni, ha lanciato pesanti minacce alle segretarie di Lucini arrivando a minacciare il rapimento del figlio del sindaco. Poi con la sua amica, con la quale normalmente si accompagna, si è dileguato. Choc, sconcerto e sbigottimento. Non tanto per la possibile, concreta, minaccia, quanto per il modo con cui ha potuto entrare fino all’ufficio del primo cittadino.

Avvisato dell’accaduto, Lucini non ha voluto nè commentare, nè spiegare. Limitandosi a dar mandato ai suoi collaboratori di segnalare – cosa già fatta – l’episodio alla Questura. Ora indagini della polizia anche se l’autore è un ragazzo già noto e che è in cura da tempo ai servizi sociali. Al momento, però, nessun provvedimento preso nei suoi confronti.

 

Più informazioni su