CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Luganese alza il gomito e paga 500 euro di multa

Più informazioni su

E’ successo negli ultimi giorni in centro Como: l’uomo sorpreso dai carabinieri con tasso superiore al consentito. Per evitare guai ha sborsato subito la cifra. Via la patente ad un 28enne di Valmorea che scappa.

 

 

Nove persone denunciate per guida in stato di ebbrezza. E’ il bilancio dei controllo dei carabinieri della compagnia di Como nel primo fine settimana di settembre tra città ed hinterland.Tra di esse spicca un settantaduenne nato a Milano ma da tempo residente a Lugano, fermato sabato notte in piazza Amendola a Como a bordo di una AUDI A6 con targa Svizzera. L’uomo, trovato con tasso alcolemico di 0,66 grammi/litro è stato multato, ma – essendo residente in Svizzera – per evitare il fermo della macchina, ha messo mani al portafogli ed ha pagato sul posto ai militari operanti la somma di 504 euro.

Due automobilisti invece superato il limite massimo consentito di alcol nel sangue di quasi 4 volte, inevitabile oltre alla denuncia anche il ritiro della patente: si tratta di un 28enne residente a Valmorea, via del Bunee, a bordo di una smart, il quale non si era fermato all’alt dei carabinieri ed è stato inseguito e fermato dai militari nei pressi della sua abitazione e poi di un 47enne residente a Como, fermato dai militari in Via Dante su un Ford Fiesta, con un tasso di 1,86 grammi/litro. In entrambi i casi le autovetture non sono state sottoposte a sequestro ai fini della confisca in quanto non di proprietà. Tra i denunciati – ma senza ritiro della patente – un 23enne di Luisago, una ragazza di Cavallasca (26 anni) ed una 44enne di Pavia che – in via Paoli – si è rifiutata di sottoporsi al test dell’etilometro.

Più informazioni su