CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tremolada prende per mano il Como: cinque gol

Più informazioni su

Il regista azzurro, ex Inter, sembra l’uomo in più della squadra di Paolucci. Buone cose a sprazzi nell’amichevole di Pontelambro. E giovedì, al Sinigaglia, il Lugano.

 

 

E’ già il Como di Luca Tremolada (nella foto a lato). Lui, infatti, non solo il regista, ma anche l’uomo-simbolo di questa squadra. La conferma anche oggi pomeriggio nell’amichevole vinta 5-1 a Pontelambro contro l’Arcellasco, compagine erbese di Eccellenza. Tremolada ha dettato i ritmi, ha suggerito assist per i compagni oltre a segnare lui stesso, nella ripresa, su punizione. Uomo-simbolo del Como che cresce anche se oggi, complice caldo e preparazione appena conclusa, è apparso ancora un pò imballato. Belle cose a sprazzi per gli azzurri di Paolucci, a segno con Alfredo Donnarumma (buona prova anche per lui) di testa, poi Gotler, quindi Tremolada su punizione nella ripresa, infine la doppiettadi Gammone, in palla anche lui. Per gli erbesi, bravi nella ripresa a mettere in difficoltà la difesa azzurra, bella rete di Curioni ad accorciare le distanze.

Giovedì sera (ore 18, stadio Sinigaglia), altra amichevole: arriva il Lugano, capolista della B svizzera, per saggiare forma e schemi dei ragazzi di Paolucci. Per loro domenica prossima il debutto in Coppa Italia di Lega pro a Monza. Per la sfida con il Lugano i dirigenti azzurri hanno deciso l’ingresso libero allo stadio. Dal Ds Gibellini, intanto, la conferma che da qui a fine mese saranno possibili altre operazioni di mercato: Como a caccia di un difensore centrale e di un centrocampista di valore, in uscita – ma non ci sono offerte concrete – Fautario, il portiere Twardkiz e Bardelloni.

Più informazioni su