CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cgil e Cisl divise dallo sciopero del 1° di maggio

Più informazioni su

I sindacati la vedono in modo diverso: chi invita a non lavorare e chi condivide la preoccupazione del momento difficile. Martedì centri commerciali aperti.

 

 

Cgil inflessibile e dura, Cisl più morbida. “Anche se – hanno spiegato stamane i rappresentanti dei due sindacati in una conferenza stampa – l’unità del sindacato ed i rapporti tra di loro sono più che buoni”. Fatto sta che a Como, per la prima volta, ci sarà uno sciopero il 1° maggio, giornata di festa dei lavoratori per eccellenza. Lo ha indetto la Cgil che intende far fermare gli impiegati di commercio e grande distribuzione proprio martedì. “Il 1° maggio da sempre è la festa dei lavoratori – dicono dal sindacato – ed è giusto celebrarla in maniera diversa: non andando a lavorare”.

E così sul banco degli imputati finisce, in particolare, la grande distribuzione. I centri commerciali del territorio saranno quasi tutti aperti anche se la Cgil contesta l’efficacia delle aperture domenicali:”Nessun beneficio, nessun aumento di posti di lavoro, tanti stanno ripensando a queste aperture”. La Cisl, invece, ha deciso di sfilare per la città nel corteo che si svolgerà proprio martedì mattina a Como pur condividendo la preoccupazione per i lavoratori dei grossi centri commerciali, molti dei quali di fatto “precettati” per il 1° maggio.

 

Più informazioni su