CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Maxi-evasione al fisco con i mobili: ora patteggia

Più informazioni su

Il legale del piccolo artigiano di Rovellasca chiede di chiudere subito i conti con la giustizia. Giudice e Pm d’accordo: un anno e mezzo di reclusione e 30.000 euro.

 

 

 

Ha evaso quasi cinque milioni di euro in altrettanti anni, dal 2006 al 2010. Proventi mai dichiarati al fisco con false fatture. Ora l’uomo – il 46enne Francesco Nicolosi, piccolo artigiano di Rovellasca titolare di una ditta individuale di montaggio di mobili – ha deciso di chiudere la vicenda giudiziaria con il ricorso al patteggiamento della pena in Tribunale a Como: un anno e mezzo ed un risarcimento di 30.000 euro. L’accordo per risarcire è maturato nell’udienza di oggi davanti al Gup. Nicolosi ha anche ottenuto di poter lasciare il carcere dove era rinchiuso da febbraio dopo l’arresto da parte della Finanza sui disposizione della Procura di Como. A luglio, giorno 18, avverrà di fatto il patteggiamento davanti al giudice: prima, però, dovrà aver dimostrato di aver staccato l’assegno con i soldi. Stessa strada intrapresa anche per la moglie, 44enne. Lei definirà un patteggiamento a 10 mesi perchè semplice intestataria di una delle aziende coinvolte nell’inchiesta.

 

Più informazioni su