CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Le Acli contro l’Imu:”E’ iniqua e penalizzante”

Più informazioni su

Lo dice il presidente Fragolino. Oggi illustrata la proposta per cercare di rendere la tassa introdotta dal Governo meno pesante possibile:”In particolare per nuclei familiari numerosi”.

 

 

 

Un tentativo di ribellarsi all’Imu. Il grido dall’allarme arriva dall’Acli di Como nei confronti dell’ormai vicina tassa estesa alle prime case che ha come presupposto il possesso dei beni immobili  (abitativo o strumentale).  Il presidente dell’Acli Como, Franco Fragolino, ha illustrato questa mattina in una conferenza stampa, quella che è una proposta per venire incontro alle persone bisognose, con reddito poco elevato e il quale nucleo famigliare è composto da bambini o anziani portatori di handicap che potrebbero riscontrare enormi problemi nel pagare la tassa. “Gli aspetti di questa nuova tassa ci preoccupano molto- ha detto Fragolino-. Noi vorremmo che venga applicata una linea equa in base ai redditi delle singole famiglie e cercando di rispettare quelle che sono le famiglie più bisognose che hanno difficoltà e la nostra proposta – conclude Fragolino – prevede di articolare la detrazione secondo incrementi o diminuzioni che tengano conto del reddito del soggetto. Una sorta di mix tra il vecchio calcolo no tax area e i coefficienti ISEE.”.Se quindi non si riuscirà a trovare una soluzione o ad attuare questa proposta nel più breve tempo possibile, a partire da giugno molti comaschi, quelli più bisognosi, troveranno molte difficoltà nel pagare l’imposta sulla prima casa. Una situazione difficile che le Acli tentato di riequilibrare. Ma le speranze sono davvero poche visto che ormai su questa tassa – di fatto ripristinata dal Governo – non sembrano più esserci dubbi.

 

 

Più informazioni su