CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Gaddi insulta. Ma la cadrega non la lascia…”

Più informazioni su

Ancora nervi tesi tra Laura Bordoli e l’assessore alla cultura di Palazzo Cernezzi:”E’ solo un narciso che si limita agli insulti. Ma non sa parlare alla sua città”.

 

 

 

“È evidente che Gaddi non riesce proprio a condurre una campagna elettorale serena. Non parla alla città, bensì si limita agli insulti a mezzo stampa contro il Popolo della Libertà. Questa sarà la nostra ultima risposta alle invettive polemiche di un “signore” capace di abiurare un patto d’onore e rinnegare la propria firma; che guida una lista contro Laura Bordoli e il Popolo delle Libertà; che critica aspramente il sindaco uscente, salvo dimenticare di aver condiviso con lui tutto per ben dieci anni”. Parole al veleno quelle che arrivano in queste ore dal comitato elettorale di Laura Bordoli, candidata sindaco del Pdl per Como, contro un Gaddi sempre più furente contro il suo (ormai) ex partito. Laura Bordoli, con una nota, punta a chiudere una volta per tutte le polemiche a distanza, ma la “stilettata” finale è davvero pesante. Eccola:”Il narcisismo di Gaddi, che così poco ha prodotto per i comaschi ricorda quello di Sgarbi. Con una piccola differenza: Sgarbi è Sgarbi, invece Gaddi è solo narciso. Siamo certi infine che l’imminente visita a Como dei big nazionali del PdL saprà, oltre che portare sostegno al candidato sindaco del PdL Laura Bordoli, anche mettere la parola fine a questo triste e ostinato atteggiamento di una persona che critica, fa ostruzione ma… non lascia la “cadrega” della Giunta”.

(Nella foto una stretta di mano tra Gaddi e la Bordoli prima delle Primarie: sembravano ancora buoni amici…)

Più informazioni su