CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, un tour de force: tre partite in sette giorni

Più informazioni su

Sicuro il recupero di mercoledì al Sinigaglia contro il Taranto, oggi la Federcalcio dedice quando si giocherà la gara di Pavia, annullata per la morte di Morosini. Ma c’è anche il Monza.

 

 

 

Di sicuro sarà una settimana intensa. Vero tour de force per il Como: tre partite in sette giorni. L’ordine non è ancora confermato anche se la certezza è che mercoledì pomeriggio (ore 18) gli azzurri saranno al Sinigaglia per recuperare la gara sospesa il 25 marzo scorso per l’infortunio all’arbitro. Mister Ernestino Ramella (nella foto a lato) non potrà andare in panchina per squalifica, assenti anche tre giocatori per sdomma di ammonizioni tra cui Toledo e Paonessa. Poi sarà la Federcalcio e la Lega Pro a stabilire se domenica prossima (22 aprile) resta confermata la casa in casa con il Monza oppure si andrà a Pavia per recuperare la sfida di ieri, sospesa come tutte le partita in Italia per la tragica morte di Morosini a Pescara. Potrebbe essere anche Pavia domenica e Monza, al Sinigaglia, il 25. Di sicuro, come detto, tre gare in pochi giorni per il Como. IN cerca di punti utili per mettersi al riparo da situazioni difficili in classifica.

Polemiche tra i tifosi, intanto, per la gara di mercoledì al Sinigaglia. I biglietti acquistati in occasione della partita del 25 marzo non sono più validi e neppure gli abbonamenti. Perchè questo recupero è, di fatto, una partita gestita dalla Lega Pro come i play-off. Biglietti da acquistare per chi vuole andare a vedere la squadra, l’assurdo è che lo dovranno fare anche gli abbonati. E sono già polemiche anche se il Como ha deciso prezzi popolari per curva (7 euro) e settore ospiti (potranno accedere anche senza la tessera del tifoso).

Più informazioni su