CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Quattro anni di carcere per la morte dei tre amici

Più informazioni su

E’ la condanna rimediata da un 27enne ucraino, alla guida dell’auto finita un anno fa contro un pullman a Rovello Porro. Si è salvato solo lui, i connazionali deceduti sul colpo.

 

 

 

 

 

Ha scelto la strada del patteggiamento della pena su accordo di Pm (Simona De Salvo), difesa e giudice (Luciano Storaci). E proprio quest’ultimo, in Tribunale a Como, ha ratificato la condanna per un 27enne ucraino, in Italia senza permesso e tuttora in carcere: resterà in cella per i prossimi quattro anni e sette mesi. Questo il patteggiamento della pena per l’incidente del quale si è reso protagonista un anno fa a Rovello Porro sulla provinciale per Saronno. L’Alfa Romeo sulla quale viaggiava, risultata non sua, si è schianata  a velocità sostenuta contro un pullman vicino al passaggio a livello. Lui ferito, ma salvo per miracolo, i tre amici a bordo – tutti ucraini come lui – morti sul colpo. Ferito ed a lungo sotto choc il conducente del bus. Il giovane dell’est che ha patteggiato era accusato di omicidio colposo, ricettazione della vettura e guida in stato di ebbreza: i test ai quali è stato sottoposto hanno confermato nel suo sangue un elevato valore.

(Nella foto La Provincia la scena dell’incidente di un anno fa)

Più informazioni su