CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Pasquetta” fredda, ma nessuno rinuncia alla gita

Più informazioni su

Primo bilancio del lungo ponte di festa a Como e provincia. Nonostante il clima poco primaverile, tante persone su battelli, funicolare ed a passeggiare ai parchi. Bene anche Brueghel.

 

 

 

 

 

Bilancio positivo tutto sommato. Nonostante la crisi ed il clima, nonostante i pochi italiani presenti. A salvare il ponte di Pasqua sul Lario sono stati i turisti stranieri. Loro sono arrivati numerosi nonostante tutto. Più forti anche del tempo incerto di questo fine settimana. E del clima poco primaverile di ieri. Ma il freddo non ha scoraggiato nessuno: tutti in gita, con auto, moto o altri mezzi. Como gettonatissima fin da Pasqua, bis ieri a Pasquetta. Assalto, con code, per i battelli in piazza Cavour, stessa cosa per la funicolare per Brunate che ha continuato a viaggiare carica di persone. Ma nella giornata post-Pasqua protagoniste anche le tradizionali passeggiate: e se tanti hanno scelto poi baite o agriturismi (tutti pieni, buoni afari), altri hanno deciso per una scampagnata nel parco di Villa Erba (nella foto una visione dall’alto della zona) – riaperto proprio in questo week-end – oppure nella Spina Verde ed al Baradello.

Senza considerare i turisti che hanno deciso di visitare a Villa Olmo la mostra della dinastria Brueghel – molte centinaia di biglietti staccati solo ieri – oppure un giro a piedi in centro. I giovanissimi hanno optato per il Luna Park: attrazioni di Muggiò a tutto spiano tra Pasqua e ieri.

 

Più informazioni su