CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, in migliaia ad attendere vescovo e Crocifisso

Più informazioni su

Tanta gente alla tradizionale processione del venerdì santo nonostante grosse nuvole nere. Alpini a presidiare gli incroci, ammalati in carrozzina a seguire il corteo.

 

 

 

 

Tanta gente. Centinaia di comaschi in strada o dietro il Crocifisso, portato in giro per Como questo pomeriggio dal vescovo Diego Coletti (nella foto a lato). Una intensa – ed a tratti anche commossa – partecipazione di fedeli e cittadini alla solenne processione del venerdì santo. Partita dalla Basilica di viale Varese alle 15 e snodatasi per il centro città fino in piazza Cavour dove è avvenuta la benedizione a città e lago, poi il ritorno verso viale Varese. Tutte le strade interessate sono state chiuse con qualche minuti di anticipo, ma inevitabilmente ne ha risentito il traffico di Como in una giornata con numerose auto in giro, più del normale per via di tanti turisti. Lunghe code in viale Innocenzo, in particolare, qualche disagio pure nell’altra direttrice da via Dante a via Manzoni e poi sul lungolago. A presidiare gli incroci non solo gli agenti di polizia locale,m ma anche gli alpini con i loro tradizionali cappelli.

Tanti in strada ad aspettare e pregare. Nonostante il cielo con nubi nere minacciose (me niente pioggia sulla processione). Famiglie, tanti bambini, nonni. E poi anche gli ammalati. Dal Don Guanella, ad esempio, i volontari hanno accompagnato in piazza Vittoria gli ammalati in carrozzina. Altri hanno trovato posti in altri punti o alle finestre delle abitazioni. Fede e tradizione che si sono rinnovate in questo venerdì santo a Como.

Più informazioni su