CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Scommesse: Masiello in cella dopo il “Gerva”

Più informazioni su

Oggi nuova svolta nell’inchiesta su presunte partite truccate. Il difensore dell’Atalantai in carcere come a dicembre l’ex azzurro che ha poi vuotato il sacco. E da lì è arrivato nuovo impulso.

 

 

 

 

 

Anche Andrea Masiello finisce nei guai. Arrestato stamane a Bergamo dai carabinieri di Bari, ritenuto dal Procuratore capo Laudati della città pugliese uno dei responsabili del sistema del calcio scommesse. Arresto a mesi di distanza da quelli eccellenti di Signori, Bressan, Gervasoni e Doni. Ma anche Masiello, ora all’Atalanta, è nei guai per le presunte partite truccate. L’inchiesta su di lui è della Procura barese e prende in considerazione le ultime partite – molte quelle alterate – della passata stagione con il Bari ormai già restrocesso. A lui viene imputata una partecipazione attiva anche nel segnare autogol (dietro pagamento) per favorire altre squadre. A tirare in ballo Masiello era stato, a dicembre dopo essere finito in cella a sua volta, l’ex azzurro Carlo Gervasoni (nella foto a lato). Le sue dichiarazioni avrebebro trovato riscontri pieni. Oltre a Masiello, indagate altre 20 persone tra cui calciatori ancora in servizio (Daniele Portanova difensore del Bologna, Alessandro Parisidel Torino, Simone Bentivoglio, Marco Rossi, Abdelkader Ghezzal, Marco Esposito, Antonio Bellavista e Nicola Belmonte), ma pure ristoratori ed imprenditori baresi.

Più informazioni su