CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Dopo la scossa di terremoto partono le verifiche dei pompieri

Più informazioni su

I vigili del fuoco a Cantù per accertare la stabilità di un negozio dove è comparsa una crepa. E verifiche anche nelle caserme della Finanza di Albate e di Olgiate. L'assessore La Russa: niente danni in Regione.

Una verifica della stabilità di un negozio in via Ginevrina da Fossano a Cantù. I pompieri sono impegnati ad effettuare questi accertamenti subito dopo la scossa di terremoto che oggi è stata sentita ancora nitidamente nel comasco. E' la terza nel giro di pochi giorni dopo quelle di martedì notte e del mattino, ben sentita anche sul Lario. Come oggi quando in tanti hanno sentito il movimento della terra. Non ci sono state strutture evacuate, ma ora questa verifica di stabilità: i titolari, infatti, avrebbero riferito ai pompieri di aver notato crepe grossi sui muri, accentuate forse proprio dopo l'episodio di oggi. In precedenza i pompieri erano intervenuti per un rilievo della staticità alle caserme della Finanza di Albate ed Olgiate Comasco: qualche problema sarebbe stato riscontrato visto che sono entrambe strutture vecchie, ma nulla di allarmante.

   

Dopo aver effettuato le verifiche previste dai protocolli in caso di sisma, alle 16.55 la Sala Operativa della Protezione civile regionale ha diffuso un primo report sulla situazione in Lombardia, che è stato illustrato dall'assessore Romano La Russa. "Le prime segnalazioni in Sala Operativa – ha spiegato – sono giunte alle ore 15.55, principalmente da parte di cittadini, istituti scolastici, strutture pubbliche e aziende. I contatti effettuati con Sala Italia, Province e Direzione regionale dei Vigili del Fuoco hanno evidenziato che non si registrano danni di rilievo. Anche l'Enel non segnala interruzioni alle linee aeree. Le Ferrovie dello Stato informano che la linea ferroviaria Milano-Bologna ha subito rallentamenti e sono in corso sopralluoghi per verifiche tecniche". Le Sale Operative di Protezione Civile dell'Emilia-Romagna e delle Regioni limitrofe stanno procedendo alle verifiche circa le segnalazioni di eventuali danni avvenuti.

Più informazioni su