CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bimbo morto a Limido, slitta il rimpatrio della salma in Marocco

Più informazioni su

L'autopsia non è ancora stata fatta all'ospedale Niguarda di Milano. I genitori del piccolo, che abitano a Limido Comasco, attendono il nulla osta per portare la piccola bara nel loro paese di origine.

Non è ancora stata fatta l'autopia sul corpo del piccolo Sami Smackh, neppure due anni, figlio di una coppia di immigrati marocchini di Limido, morto lunedì pomeriggio dopo una caduta accidentale dalla sedia sulla quale si trovava. Il piccolo è poi finito con la testa contro una vetrinetta in vetro, sfondandola di netto e procurandosi ferite poi mortali. L'esame, che è stato disposto dalla Procura di Milano cui il fascicolo è arrivato da Como per competenza territoriale – il bimbo è morto, infatti, all'ospedale Niguarda dopo il ricovero – è un atto formale prima del rilascio del nulla osta alla sepoltura. I genitori di Sami hanno confermato l'intenzione di portare la salma in Marocco a Bani Mallal, città a pochi chilometri da Casablanca.

Più informazioni su