CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como gioca a Sorrento, ma in società ormai una guerra totale

Più informazioni su

La squadra di Manari cerca punti utili per risalire in classifica su un terreno insidioso. Aggiornamenti in diretta radio. Ma tra Rivetti e Di Bari ormai volano gli stracci in attesa della resa dei conti di martedì. La squadra da una parte, cercando di ritrovare concentrazione e punti per la classifica. La società dall'altra, più che mai spaccata in due. Dove nelle ultime ore sembrano volare gli stracci tra il presidente Amilcare Rivetti ed il suo socio Antonio Di Bari, ex numero uno del club. E' quest'ultimo ad accendere le polveri con dichiarazioni forti, pesanti, dopo aver saputo della cessione di Alberto Filippini alla Cremonese. Clima agitato al Como, insomma, ma non è certo una novità. Alla vigilia del debutto di Manari in panchina (oggi alle 14,30 a Sorrento, aggiornamenti in diretta su CiaoComo Radio nella Domenica Precisa di Righi e Bianchi ndr), con una squadra da plasmare a sua immagini e somiglianza. Di Bari, intanto, è furente in attesa dell'assemblea straordinaria di martedì alla quale forse Rivetti non prenderà parte:"Prima Ramella, ora Filippini, poi anche gli altri calciatori che ho portato io… E' una battaglia controil sottoscritto – tuona – alla quale dico di no". Di Bari vorrebbe anche bloccare il trasferimento di Filippini, che lui stesso ha portato a Como, ma è difficile poterlo fare. Tanto più che Filippini è già a Cremona con i nuovi compagni e con l'ex Brevi che si sfrega le mani per la soddisfazione.

Più informazioni su