CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pure sul Lario forte preoccupazione: taxisti sul piede di guerra

Più informazioni su

Ora si attendono le decisioni del governo Monti sulle liberalizzazioni. Servizio finora regolare, ma rischio di blocco come del resto in tutta Italia. Protestano pure i benzinai: pronti dieci giorni di sciopero. Rabbia e preoccupazione. Anche a Como i taxisti sono sul piede di guerra. Finora nessuna azione clamorosa come in altre parti d'Italia – oggi sciopero a Milano e Roma – ma il rischio concreto di fermarsi se passeranno domani le proposte del governo per la liberalizzazione del settore. Tra i conducenti pubblici lariani molta tensione alla vigilia della riunione, forse decisiva, del governo. Ma a Como attendono le decisioni di Monti e soci anche altre categorie. Benzinai su tutti: hanno già annunciato dieci giorni di sciopero secco e di fila se nonsaranno ascoltate le loro richieste per far scendere il prezzo della benzina e del diesel. E poi le preoccupazioni dei farmacisti su orari liberi e turni quando si vuole. In molti hanno invitato i clienti, in questi giorni, a firmare per far arrivare al governo la propria voce. E poi, se anche i farmacisti saranno scontenti, non sono esclusi anche da loro provvedimenti clamorosi.

Più informazioni su