CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como: occasione sprecata contro la Cenerentola al Sinigaglia

Più informazioni su

Il Foligno riesce a strappare un meritato 2-2. Gli azzurri in vantaggio di due reti si fanno raggiungere e alla fine rischiano la sconfitta. Bene Ciotola e Giambruno, in ombra Lewandowski. Azzurri in calo nella ripresa. Doveva essere la partita del rilancio per i ragazzi di mister Ramella ma alla fine è la partita dei dubbi, ci si chiede quale sarà il cammino della squadra lariana da qui alla fine, quali i veri obiettivi che i tifosi possono sognare. Contro l'ultima in classifica la squadra era chiamata ad una prova di carattere ma, sopratutto, vincente i vece al termine la delusione è tanta. La gara vede gli ospiti immediatamente in avanti al 5' con un contropiede veloce con Papa che conclude di poco a lato. Coresi ci prova con un tiro centrale ben bloccato da Giambruno, il Como si scuote e all'11' Lewandowski, ben servito da Ciotola, spedisce un missile che colpisce l'interno del legno della porta degli umbri. Passano pochi secondi e Ciotola, autore di una grande prova oggi, scivola via sulla destra, palla in mezzo per il tocco di Tavares e palla nel sacco. Sembra tutto facile lungo l'asse offensivo destro con Ciotola che affonda con grande efficacia e al 17' arriva il raddoppio lariano, questa volta è Lewandowski a tagliare in mezzo per Tavares che tocca di piatto da distanza ravvicinata.

Mister Pagliari capisce che è meglio correre ai ripari e sosttiuisce Tuia con Petti e le cose cambiano, il Foligno si sistema in difesa e prende possesso del centrocampo. Al 33' arriva la meritata rete degli umbri con Coresi bravo a correggere in rete un assist rasoterra di Guidone. Gli attaccanti ospiti giocano bene e creano azioni veloci che mettono in difficoltà la difesa azzurra ma al 36' il Como va vicino alla terza segnatura: Ardito lancia Toledo che spara, risponde Zandrini con difficoltà, Galuppo anticipa l'arrivo di Tavares. La seconda parte vede un Como spento, gli ospiti premono e creano azioni sulle quali Giambruno si va trovare sempre attento nell'intervenire, nel Como al 28' esce Ciotola, al suo posto Lulli. Gli ospiti ci credono e al 37' raggiungono il pari a seguito di una prolungata azione in area lariana, i primi due tentativi vengono respinti dal portierone azzurro ma sul terzo traversone, posizionato sul secondo palo, Caturano è pronto a mettere nel sacco. Delusione sugli spalti e in campo, i minuti che restano sono pochi ed anche le idee non sono molte di più, i ragazzi di mister Pagliari si accontentano e portano a casa un meritato punto che li toglie dall'ultimo posto in classifica mentre per il Como il cielo è grigio.

Più informazioni su