CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como ha davvero paura, il cerchio si stringe attorno ai violenti

Più informazioni su

La polizia vicina al fermo degli autori dei due episodi del fine settimana che hanno creato grande apprensione in città. Non dovrebbe trattarsi della stessa persona: dunque, niente aggressore seriale. Nessuna svolta ancora, ma la sensazione è che è solo questione di ore. Il cerchio si stringe attorno ai violenti aggressori che hanno colpito lo scorso fine settimana in centro Como. Piazza Duomo e via Borsieri il teatro degli episodi ai danni di altrettante donne: una 40enne in centro, una giovanissima di rientro a casa in auto nell'altra zona della città. La polizia continua a lavorare in modo intenso e serrato. Indagini a tutto spiano nel tentativo di fermare gli autori degli episodi che, inevitabilmente, hanno suscitato apprensione e paura tra residenti e commesse. Ma le indagini dovrebbero permetetre di sgomberare il campo a breve. Cerchio che si stringe attorno a loro. Unica certezza che sembra emergere dal riserbo delle indagini: non dovrebbe trattarsi di un aggressore seriale, ma di due persone distinte. In piazza Duomo un ragazzo, forse straniero, che avrebbe costretto la vittima ad avere un rapporto sessuale sotto i portici in piena notte per poi dileguarsi, in via Borsieri un ragazzo – più o meno stessa età – ma che dopo aver cercato di aggredire la giovane sotto casa è scappato quando lei ha urlato e si è chiusa nella vettura.

Più informazioni su