CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’aggressione in via Paoli: i giovani denunciati al contrattacco

Più informazioni su

La loro versione dei fatti: non solo botte, ma la reazione a dei colpi ricevuti con un cacciavite ed un ombrello da parte di due extracmunitari. A casa loro sequestrate armi di soft air ed una tuta mimetica.

Non avrebbero colpito solo loro. Ma sarebbero anche stati aggrediti con un cacciavite ed un ombrello. Come dire che le colpe non sono solamente dei due comaschi di 40 e 36 anni (F.F. di Lomazzo e R.L. di Guanzate), fermati e denunciati dalla polizia per le botte ad una coppia di extracomunitari dopo un incidente stradale avvenuto in via Pasquale Paoli a Camerlata il giorno dell'Epifania. E'questa la tesi difensiva dei ragazzi finiti nei guai dopo aver ferito con il calcio di una pistola di soft air, dunque di libera vendita – i due immigrati dopo un litigio per un precedente incidente stradale avvenuto in via Paoli. I due, inoltre, sarebbero stati ripresi dalla figlia 11enne della coppia con il telefonino ed avrebbero reagito violentemente anche verso la piccola. Colpendola con dei pugni e procurandole lievi contusioni. Da qui le pesanti contestazioni che vengono fatte ai ragazzi: tentata rapina, ingiurie aggravate, lesioni ed il danneggiamento. A casa loro gli agenti della Questura hanno sequestrato una tuta mimetica dell'esercito – che secondo le vittime uno indossava al momento dell'aggressione – e poi altre armi, sempre di libera vendita ed utilizzate per giocare a soft air nei boschi. In particolare una pistola, due fucili ed un Kalashnikov.

Più informazioni su