CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Arriva la Lotteria Italia, ma sul Lario l’interesse è davvero poco

Più informazioni su

La conferma arriva da Agipronews. Calo del 13% dei biglietti venduti rispetto ad un anno fa. Roma resta la capitale dei tagliandi e delle vincite milionarie. Ma ormai il Gratta&Vinci ha soppiantato anche questo appuntamento. Un tempo pietra miliare nel panorama dei giochi e appuntamento irrinunciabile per tutti gli italiani, oggi la Lotteria Italia paga la concorrenza di un mercato in continua evoluzione, con giochi sempre più veloci e ricchi. La scorsa edizione, con 9,6 milioni di biglietti venduti, ricorda Agipronews, la Lotteria ha incassato 48 milioni di euro, mentre quest’anno la raccolta si aggira sui 40 milioni. Un dato che rimane schiacciato dal confronto, tanto per restare in tema di lotterie, con i gratta e vinci, che chiuderanno l’anno a 10,2 miliardi di euro, ovvero 28 milioni al giorno. In altre parole, ai Gratta e Vinci sono sufficienti appena 36 ore, meno di due giorni, per incassare quanto un’intera edizione della Lotteria Italia.  
E non ci sono province che fanno eccezione. Calo generalizzato, da Roma a Milano ed anche nel comasco la disaffezione è evidente: oltre il 13% dei biglietti in meno sono stati venduti rispetto all'ultima edizione. L'estrazione è in progtramma venerdì 6 gennaio, il giorno della Befana.

NEL 1988 TUTTI CON IL BIGLIETTO, OGGI UN TAGLIANDO OGNI 6 PERSONE  Un biglietto ogni sei abitanti. E’ questo il poco invidiabile primato della Lotteria Italia oggi. Considerando una popolazione maggiorenne di circa 50 milioni di individui, gli italiani nell’edizione di quest’anno, come riporta Agipronews, hanno comprato un sesto di biglietto a testa (circa 8 milioni i tagliandi staccati). Sono molto lontani i tempi in cui il rito della Lotteria Italia era l’appuntamento per eccellenza e vendeva oltre 30 milioni di tagliandi. Anno d’oro fu il 1988. In abbinamento a “Fantastico 9” i tagliandi venduti furono 37,4 milioni: un biglietto a testa  circa su  una popolazione maggiorenne appena superiore i 40 milioni di abitanti. Un record ad oggi imbattuto. Bene anche l’anno successivo, l’89, con 33 milioni di biglietti venduti. 

ROMA CAPITALE DELLE VINCITE MILIONARIE, IN 15 EDIZIONI VINTI QUASI 40 MILIONI Sette primi premi nelle ultime 15 edizioni, per un totale di 39,5 milioni di euro. E' questo l'invidiabile bottino di Roma, che ha un feeling particolare con la Lotteria Italia (con il Lazio prima regione italiana per vendita di biglietti). Ai quattro premi da 5 milioni di euro centrati dal 2001 a oggi, in attesa dell'estrazione del prossimo 6 gennaio,spiega Agipronews, si sommano le due vincite da 15 miliardi di lire del 1998 e 1999, così come i 7 miliardi del 1996.  

A ROMA VENDUTI 1,4 MILIONI DI BIGLIETTI, MILANO SUPERA IL MEZZO MILIONE Roma si conferma, anche nell'edizione 2011/2012, la città dove si vendono più biglietti della Lotteria Italia. La vendita in queste ore, secondo stime Agipronews, si attesta su 1,4 milioni di tagliandi, contro 1,6 milioni dello scorso anno. Seconda città per numero di biglietti venduti è Milano, che conta 520 mila tagliandi staccati (contro i 615 mila del 2010), seguita da Napoli con 360 mila (nel 2010 furono 422 mila). A Como, comde detto, calo del 13%, stessa cosa in tutte le altre province della Regione con record negativo a Brescia.

Più informazioni su