CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Litigio futile, poi lo sparo al vicino: in cella per tentato omicidio

Più informazioni su

Delineati i contorni dell'episodio avvenuto questo pomeriggio a Blevio. Un 63enne originario di Milano perde le staffe dopo una discussione: arrestato dalla polizia. Il ferito, in prognosi riservata, dovrebbe cavarsela. Un litigio, una discussione tra vicini,. Animi caldi dopo diversi mesi di tensioni tra i due. Epilogo quasi tragico, però, questo pomeriggio in frazione Sorto a Blevio, tra altre due piccole frazioni del paese che si affaccia sul lago, Sopravilla e Meggianico. Davide Mantovani, 63 anni, milanese, ha preso un fucile da caccia ed ha sparato a Patrizio Melluso, il vicino, 48 anni. Infastidito da alcuni lavori edili in corso e che gli avrebbero provocato – a suo giudizio – dei danni. Lo ha ferito all'addome in modo per fortuna non grave. Anche se Melluso, subito soccorso dal 118 tra i vicoli stretti del paesino, è stato portato d'urgena in ospedale: i pallini non gli avrebbero lesionato organi vitali. Mantovani, con il fucile usato, poi fermato dagli agenti della Questura. Portato negli uffici della squadra mobile, da poco è finito il suo interrogatorio. E' in stato di fermo con l'accusa di tentato omicidio anche se le condizioni di Melluso, per fortuna, non sembrano critiche. In serata è già stato accompagnato nel carcere del Bassone. Verrà interrogato dal Gip Maria Luisa Lo Gatto nei prossimi giorni per la convalida del fermo deciso dal Pm di turno in Procura Giuseppe Rose. La sua reazione sarebbe stata del tutto sproporzionata ed improvvisa. La discussione tra lui e Melluso legata ai lavori.

Più informazioni su