CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cermenate, i banditi puntavano alla cassaforte del pensionato

Più informazioni su

Emergono i particolari dell'aggressione di ieri sera in una abitazione di via Oscura. Indagano i carabinieri: forse stranieri gli autori. La vittima, superato lo choc, ha ancora tanta rabbia in corpo. Stava guardando la tv in sala.

La paura sta passando. Resta la rabbia e lo sbigottimento per essere stato derubato e minacciato da tre banditi all'interno della sua abitazione di via Oscura a Cermenate ieri sera. Ezio Arnoffi, 82enne pensionato, racconta anche alla redazione cosa è avvenuto ieri sera a casa sua. Con i malviventi, a volto coperto ed armati di bastoni e mazze, che volevano aprire la cassaforte. Ma non ci sono riusciti:”Mi chiedevano di aprirla – spiega lui – e poi mi hanno tenuto fermo con le mani al volto. Alla fine hanno preso i soldi trovati in un cassetto al piano terra, quasi 1.000 euro e se ne sono andati. Si erano in tre, forse stranieri. E dire che mi sono accorto di loro solo quando ho sentito i colpi in camera…”. Erano le picconate che i malviventi hanno utilizzato per cercare di aprire la cassaforte dell'uomo, vedovo. Lui era in sala a guardare la Tv. Spaventato, ma non ferito. I banditi, infatti, non lo hanno colpito anche se hanno lasciato in lui tanta rabbia. Arnoffi ha poi chiamato i carabinieri e presentato denuncia. Ora sono i militari a cercare di risalire agli autori. I tre, però, subito scappati. Forse attesi da un complice.

Più informazioni su