CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Altri viaggi “sospetti” del tedesco finito in carcere per l’eroina

Più informazioni su

Polizia stradale e Finana, che lo hanno arrestato grazie anche al fiuto del cane antidroga, ritengono che possa aver fatto altri spostamenti con lo stupefacente. Destinato al mercato della lombardia ed anche di Como. Il sospetto è che non sia stata la prima volta. Anzi, Polstrada di Como e Finanza di Ponte Chiasso sono quasi certi: il 65 tedesco, ex camionista – Herry Carl Josef Wieschollek – finito al Bassone per la detenzione di 21 chili di eroina – nascosti nel doppiofondo del passaruota della sua Mercedes (vedi precedente lancio) – avrebbe fatto altri viaggi tra Olanda ed il comasco ed il milanese. Qui, infatti, la destinazione finale della droga secondo gli inquirenti che lo hanno arrestato grazie anche al fiuto del cane antidroga Liz delle fiamme fialle. Una ulteriore conferma è arrivata da altri vani trovati sotto la vettura posta sotto sequestro. Dall'uomo, ex camionista, al momento nessuna ammissione. E' in carcere ed il Gip di Como, Maria Luisa Lo Gatto – che lo ha interrogato in queste ore – ha disposto per lui la convalida del fermo e la custodia in cella. Wieschollek si è avvalso della facoltà di non rispondere allen domande.

Più informazioni su